Verdolatria

Idolatria del verde, tipica di certi ambientalisti e naturalisti vari

Perché mai tutta questa “verdolatria”? Forse perché il verde rinvia al vegetale, dunque alla clorofilla, e dunque alla vita? Va bene, ma non è un motivo sufficiente per erigere a valore estetico un valore biologico, per fare di un valore ecologico un valore paesistico. (E anzi opinione di molti pittori e ingegneri che il verde non sia affatto un “buon colore”). Chi ha stabilito che un paesaggio debba essere una sorta di lattuga gigante, una zuppa di verdura, un brodo di natura? Denise e Jean-Pierre le Dantec criticano aspramente la “de-qualificazione del giardino a green”. “Lo spazio verde non è un luogo, ma una porzione di territorio indifferenziato i cui confini vengono stabiliti sull’universo astratto del piano. Niente più storia: lo spazio verde se ne infischia del contesto e anche della tradizione. Niente più cultura: lo spazio verde si riduce a un prato all’inglese la cui sistemazione non risponde ad altre ‘regole’ se non a quelle della comodità; l’arte ne è bandita, o si limita alla ‘confezione’. Atopico, acronico, anartistico, lo spazio verde non si cura dei tracciati, delle proporzioni, degli elementi minerali e acquatici, della composizione paesaggistica o geometrica. E un nulla vegetale consacrato alla purificazione dell’aria e all’esercizio fisico” (Le Roman des jardins de France, Plon, Paris 1987, p. 261). Il che ci riporta, ancora una volta, al grado zero del paesaggio, perché l’inserimento di qualche spazio verde non costituisce il minimo progresso sulla via della creazione paesaggistica, per quanto apprezzabile possa essere il miglioramento ambientale. Per una critica spiritosa di questa verdolatria, fenomeno tutt’altro che recente, si legga la spassosa novella di Charles Cros La Journée verte (1880), in cui il povero Galipaux dopo un’indigestione di verde finisce per buscarsi l’itterizia. (Alain Roger)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...