GIARDINI MURATI NELLA CAMPAGNA

Hans Christian Rungeler

]]]

insieme d2

©AtelierTransito_2015

L’Hortus Conclusus proposto in questo progetto inverte i suoi significati.

Installato negli interstizi del “giardino planetario”, qui rappresentato dalla campagna coltivata, resta tuttavia un elemento di differenziazione, di osservazione e meditazione. Il suo significato simbolico e metaforico, invece, si accresce: “se un giorno la natura, selvaggia o addomesticata, sarà inghiottita dalla Megalopoli Globale, resteranno tante presidi, come casematte, a conservarne e continuarne l’essenza e la memoria”.

]]

GM1

©AtelierTransito_2015

E:TUTTOprogetti in corsoGiardini MuratiprogettoAAA_01_ Tav.

©AtelierTransito_2015

L’architettura è un semplice dispositivo percettivo, materializzazione di tensioni e traiettorie esistenti, che sostengono il farsi e il trasformarsi dei territori rurali. Infrastruttura paesaggistica per chi voglia riappropriarsi di questi luoghi sempre più solitari e ai più sconosciuti nonostante la loro prossimità con gli insediamenti che oggi abitiamo: il muro non separa, ma avvicina, esso consente di intravvedere un rapporto, altrimenti compromesso dall’omogeneo disordine dello sprowl o del territorio sfruttato, degradato o abbandonato dall’uomo.

E:TUTTOprogetti in corsoGiardini Muratiprogetto2 Tav. 01 (1

©AtelierTransito_2015

E:TUTTOprogetti in corsoGiardini MuratiprogettoAAA_01_ Tav.

©AtelierTransito_2015

GM4

©AtelierTransito_2015

Hans Christian Rungeler

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...